Scarola
Feature image

Scarola

La scarola di Bergamo, per poter essere definita tale, deve avere particolari caratteristiche, quali il colore bianco, e deve essere coltivata secondo uno specifico procedimento. Per preparare i terreni occorrono: - un'aratura di profondità media (25-30cm) - una rastrellatura per l'affinamento e il livellamento della superficie - un drenaggio atto ad agevolare la crescita delle radici della pianta Si procede poi con la semina, che può essere effettuata meccanicamente o manualmente; questa operazione consiste nel posizionamento di piantine, già coltivate in vivaio, nel periodo compreso tra il 20 luglio e 20 settembre. Per rendere fertile il terreno si concima con letame o con concime organico e si aggiunge, a volte, fosforo e potassio. Infine si sottopongono le piante, prelevate a mano dal terreno complete di apparato radicale, all'imbianchimento. Tale operazione può essere realizzata: in locali bui (le piante private dell'apparato radicale in eccesso vengono disposte a cespi eretti in contenitori di plastica e leggermente inumidite. Le piante sono lasciate al buio per 7-12 giorni fino a quando il cespo non assume una determinata colorazione) in campo (le piante vengono disposte a ceppi eretti in unico strato in modo che le radici aderiscano al terreno per assumere umidità. Vengono poi coperte con un telo di plastica e paglia. Le piante vengono lasciate coperte per 7-12 ore finché non assumono una determinata colorazione e successivamente sono pulite). Si procede a un' ulteriore selezione del prodotto nella quale vengono eliminate le eventuali foglie ingiallite; infine le piante vengono lavate e poste a sgocciolare per almeno 60 minuti. Il ciclo produttivo termina con i controlli sulla conformità del prodotto che, per essere definito tale, deve avere le seguenti caratteristiche: Diametro compreso tra 25 e 35 cm. Forma assurgente, quasi ad imitare quella di un bocciolo di rosa, cespo compatto in particolare nella parte centrale (cuore pieno). Colore dal verde chiaro delle foglie più esterne al bianco di quelle interne. Peso compreso tra 250 e 600 gr. La Scarola di Bergamo può essere commercializzata in confezioni pluriprodotto o singolarmente. Il prodotto può essere conservato in frigorifero ad una temperatura compresa tra 2 e 6 gradi centigradi per un periodo massimo di 7 giorni.